9 caratteristiche che rendono un whisky costoso

What does it take to make an expensive whisky?

Probabilmente ti sei trovato nella corsia del whisky cercando di convincerti che una bottiglia da 200 euro ne valga la pena. Be’, è così? È solo un espediente o c’è del metodo in questa follia? Sarai felici di sapere che si possa certamente giustificare l’acquisto!

Il whisky costoso è di qualità superiore e spesso ha un sapore migliore grazie agli aromi distintivi. Ma cosa rende alcuni whisky più costosi?

 

Caratteristiche di un whisky costoso

Il whisky costoso tende ad essere più vecchio in età, ha una migliore qualità artigianale ed è considerato più raro delle sue controparti più economiche.

 

Età e la parte degli angeli

Il whisky costoso tende a essere più vecchio di età. Ma cosa dell’età di un whisky lo rende più costoso? L’Angel’s Share (la parte degli angeli).

Angel’s Share è un termine che si riferisce all’evaporazione del whisky più vecchio. Il whisky è invecchiato in botti di legno che non possono essere completamente sigillate e spesso hanno piccole perdite. Più a lungo il prodotto rimane nella botte, più si verifica l’evaporazione.

Questo processo è chiamato Angel’s Share perché il whisky sta “evaporando verso il cielo”. Poiché solo un terzo del whisky rimane quando viene imbottigliato, il whisky è più costoso a causa della perdita di prodotto. Diventa anche più raro durante questo ciclo, aumentando il costo.

The age and the angel's share contribute to increase the whisky price

 

Qualità di lavorazione

Anche se tutto il whisky contiene gli stessi tre ingredienti (grano, lievito e acqua), ci possono essere variazioni nel modo in cui questi ingredienti vengono lavorati. Questo influenza il profilo di sapore del whisky e, in definitiva, il prezzo.

 

Guarda alcune delle bottiglie più costose mai vendute:
https://www.whiskyflavour.it/blog/marchi-costosi-di-whisky/

 

Temperatura

Più velocemente viene prodotto un whisky, più economico è. Le temperature più calde aiutano ad accelerare il processo di invecchiamento, rendendo quindi il whisky più accessibile e mantenendo la produzione. Il contrario è vero per il whisky costoso.

Come detto in precedenza, c’è meno produzione di whisky costoso, e ci vuole più tempo per invecchiare a temperature più basse.

 

Qualità dell’acqua

L’acqua può sembrare trascurabile nel processo di invecchiamento per la maggior parte delle persone, tuttavia per le distillerie, può fare o rovinare la qualità di un whisky. Il whisky costoso è fatto con acqua di alta qualità. In Giappone, per esempio, alcune delle migliori distillerie ottengono la loro acqua da tappi di neve sciolta filtrata da rocce di granito.

Più lunghe sono le distanze che una distilleria è disposta a percorrere per ottenere acqua di qualità, più è probabile che il prezzo del prodotto sia elevato.

L'acqua di qualità superiore rende il whisky più costoso
L’acqua di qualità superiore rende il whisky più costoso

 

Costo di stoccaggio

Il whisky costoso ha bisogno di essere conservato più a lungo. Questo significa che lo spazio di stoccaggio deve essere pagato molto più a lungo del whisky più economico. Questo costo alla fine viene trasferito al consumatore.

 

Tipo di botti

Il whisky viene invecchiato in botti di legno, ma il tipo di legno usato influenzerà significativamente il costo del prodotto finale. Alcuni legni, per esempio, sono più porosi di altri. Questo permette al whisky di avere un distinto sapore di legno e di causare una maggiore evaporazione, il che fa salire il prezzo.

expensive whisky in barrels

 

Packaging

Non vedrai mai un braccialetto di Cartier in un sacchetto di plastica, e non vedrai mai un whisky costoso in una bottiglia poco attraente. Un sacco di soldi possono essere spesi per creare una confezione attraente ed elaborata, e il consumatore (tu) paga il costo alla cassa.

 

Rarità

Questo fattore segue semplicemente le regole dell’economia. Il prezzo sale su un prodotto quando la quantità di quel prodotto diminuisce e viceversa. Più un whisky è raro, più sarà costoso. I collezionisti di whisky spesso investono in whisky rari per poi metterli all’asta ad un prezzo superiore a quello originale.

A rare whisky next to headphones

 

Perché il Single Malt Whisky è più costoso del Blended Whisky?

Noterai che i single malt sono tipicamente più costosi del blended whisky. Questo è dovuto alla lunghezza del tempo di produzione e al costo dell’orzo necessario per il single malt. L’orzo costa di più dei cereali medi usati per produrre il blended whisky.

E, ancora, più a lungo un whisky viene invecchiato, più costoso sarà. I single malt tendono anche a essere popolari a causa dei loro sapori caratteristici. E quando la domanda è alta ma la produzione è più bassa, il costo di un prodotto aumenterà.

In conclusione…

Alcuni whisky sono così costosi perché l’intero processo, dall’inizio all’imballaggio, costa molto ai produttori e alle distillerie. Sono anche molto più rari e, allo stesso tempo, popolari e desiderati.

Il whisky costoso può sicuramente essere un buon investimento. Letteralmente. Può farti guadagnare più soldi nel corso degli anni alle aste. E in senso figurato, i sapori caratteristici e legnosi che il whisky costoso ha da offrire permetteranno alle vostre papille gustative di indulgere in un gusto morbido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Nessun prodotto nel carrello.